OMBRA E LUCE – un gioco di alternanza

Chi vede un gigante esamini prima la posizione del sole e faccia attenzione a che non sia l'ombra d'un pigmeo. (Novalis)

Luce e tenebra si contrappongono, eppure non può esserci l’una senza l’altra. Sulla meridiana, l'ombra indica l'ora, ma solo quando splende il sole. L’ombra fresca protegge dal caldo e da una luce troppo intensa. Chi ha un “posto al sole” può considerarsi al centro degli eventi, del potere, in vista. Ciò che si trova nell'ombra è facilmente trascurato, spesso deliberatamente. L’ombra è il luogo del ritiro e del riposo, ma anche dell’esilio. Ovidio, morto in esilio 2000 anni or sono, fa del cantore Orfeo un vagabondo tra i due mondi, quello della luce e quello dell'ombra. La lira in mano. Cantando. Nell'antica Grecia, Apollo era il dio del sole e della musica.

La musica esprime l’alternanza continua tra il lato chiaro e quello in ombra dell'anima. Anche nei concerti estivi 2018 sulla Via Iulia Augusta risuonano timbri chiaroscuri in diversi stili musicali. Come nel chiaroscuro che caratterizza la pittura del tardo Rinascimento e del Barocco, la polarità di luce e ombra, la molteplicità infinita di ombreggiature e sfumature, diventa udibile e percepibile.

Le emozioni e gli stati d’animo diventano particolarmente evidenti nelle colonne sonore e nelle opere. Per questo, il programma include per la prima volta anche un’opera: „Le Nozze di Figaro“ di Mozart. Al "cinema-concerto” eccellenti musicisti suonano le più celebri colonne sonore tratti da 14 classici del cinema italiano, mentre i corrispondenti spezzoni vengono proiettati sullo schermo. Un concerto classico si svolge in un borgo in ombra nell’alta valle della Gail, un altro sulla soleggiata radura davanti ad una piccola chiesa.

Sono 9 gli appuntamenti della rassegna che vi faranno provare nuove avventure sonore,
nei comuni di Kötschach-Mauthen, Dellach, Lesachtal e Oberdrauburg.

Varie escursioni guidate invitano ad esplorare i dintorni dei luoghi dei concerti.

In tempi di dibattiti surriscaldati, la musica diventa una benefica dispensatrice di ombra e di rilassamento. E se nella pienezza dei suoni avessimo un’illuminazione? Facile che si risvegli in noi il desiderio di superare i nostri limiti, di osare ciò che mai avremmo immaginato possibile.

Il team dei concerti estivi sulla Via Iulia Augusta è lieto di darvi il benvenuto e confida sulla vostra presenza ai concerti!

Helga Pöcheim, direttrice
Thomas Braunsberger, assistente
Annarita Busato, traduttrice